QSL
 

 

Le QSL sono le cartoline che si scambiano i radioamatori al termine di un collegamento, come conferma dello stesso. Esse, oltre a riportare  il nominativo della stazione, il nome dell'operatore e la località, devono indicare chiaramente la data, l'orario, la frequenza, il tipo di emissione ed i rapporti.  Normalmente si inseriscono anche i dati relativi alle apparecchiature ed antenne usate.

Esse sono di vario tipo. Possono essere panomariche (raramente), possono riportare semplicemente i dati fondamentali su sfondi diversi, qualche volta appare la fotografia della stazione e dell'operatore, oppure quella relativa al "parco antenne".

Lo scambio delle QSL può avvenire in diverse maniere:

La maniera più ovvia è quella via ufficio postale, ma è anche la più costosa, soprattutto in relazione al fatto che le stazioni collegate possono trovarsi in qualunque angolo della terra. Se poi si considera che in pochi minuti si possono collegare decine di stazioni diverse, si comprende che questa via, sicuramente la più veloce, risulta impraticabile. Solo in casi particolari si effettua lo scambio via posta.

Molto più normalmente si preferisce inviare le QSL, raccolte per esempio in un mese di trasmissioni, alla Associazione Radioamatori del Paese di appartenenza, che provvederà successivamente a smistarle alle altre Associazioni sparse per il globo.

Così, per esempio, i Radioamatori italiani invieranno il loro pacco di QSL all'ARI con sede a Milano, quelli degli USA all'ARRL, quelli tedeschi al DARC, quelli francesi al REF, ecc.. Lo scambio è sicuro,di costo molto contenuto, ma estremamente lento: alcune conferme arrivano dopo mesi dalla data del collegamento.

Discorso a parte riguarda le stazioni rare, siano esse situate in Stati cosiddetti "difficili", come La Mongolia, quasi tutta l'Africa, le isole della Polinesia, eccetera, siano esse derivate da Spedizioni di gruppi di Radioamatori in zone (soprattutto isolette) mai attivate prima (Dx-peditions). In questo caso generalmente il corrispondente dal Paese o Isola rara, ha un QSL-Manager, altro radioamatore, cui vengono inviate le QSL. E' regola praticamente fissa, spedire la cartolina in busta chiusa, accompagnata da un determinato numero di IRC  (che sono buoni che si possono acquistare o cambiare in qualunque Ufficio Postale del mondo). E' molto corretto fare così, se si tiene presente che i colleghi che organizzano una Spedizione, lo fanno per passione e non per lucro, lavorano tantissimo (si parla di migliaia di collegamenti) e tutte le spese sono a loro esclusivo carico.

ECCO LA NOSTRA QSL